Addetto stampa occorre avere la partita IVA?


Addetto stampa occorre avere la partita IVA




Spesso si sente in TV negli ultimi periodi parlare della figura dell’addetto stampa, ma cosa fa di preciso? L’addetto stampa è quella figura professionale che si occupa della gestione della comunicazione con i mass media di un soggetto che rappresenta e che può essere un’azienda, un’istituzione, un partito politico o un personaggio pubblico.

Non è necessario conseguire dei titoli di studio ma è più importante avere ottime capacità comunicative e relazionali, padronanza della lingua, saper scrivere, non commettere errori grammaticali e di sintassi, flessibilità e resistenza allo stress.

Come diventare addetto stampa?

Per diventare addetto stampa di una pubblica amministrazione occorre, invece, essere iscritti all’albo dei giornalisti: non è sufficiente la sola laurea triennale ma occorrerà aver conseguito una Laurea in Scienze della comunicazione, Editoria o Giornalismo con un elevato livello di specializzazione. Occorre sapere che, nel caso si abbiano collaborazioni con uffici stampa, si tratterà di collaborazioni di tipo giornalistico così anche se ci si riferisce alla scrittura di notizie o cronaca.

Non si tratta di collaborazioni giornalistiche se si svolge la propria attività per portali internet.




Le differenze tra giornalista e non giornalista

Dunque, la differenziazione sta proprio in questo punto: se l’attività è di tipo giornalistico e viene svolta
da una persona iscritta all’ordine dei giornalisti, ciò comporta il versamento dei relativi contributi
previdenziali all’INPGI cioè alla Gestione principale per i lavoratori subordinati (poiché, infatti, tutti i
giornalisti sono tenuti all’iscrizione all’INPGI in base alla propria posizione lavorativa)

Invece, per i lavori non giornalistici, i relativi contributi previdenziali vanno versati al competente istituto
di previdenza: la Gestione separata Inps è l’ente che si occupa di ricevere i contributi delle collaborazioni
non professionali. In ogni caso, per i lavoratori under 35 anni può essere vantaggioso aprire una partita
IVA per beneficiare di diverse agevolazioni fiscali iscrivendosi al regime dei minimi.

In particolare, per chi esercita attività giornalistica autonoma con partita IVA, è necessario indicare il
codice 90.03.01 (cioè attività dei giornalisti indipendenti) all’atto della richiesta.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.