Addetto stampa come diventarlo e quali esperienze si devono avere


Addetto stampa come diventarlo e quali esperienze si devono avere




L’addetto stampa è quel professionista che si occupa di gestire le relazioni con la stampa e con i media per conto di un’azienda, di un’istituzione, di un partito politico o di un personaggio famoso che rappresenta. Ma è solo questo il compito di un addetto stampa?

Per poter diventare addetto stampa non è necessario possedere un titolo specifico o avere la laurea ma è molto più importante avere esperienza e possedere requisiti e doti particolari (capacità di comunicazione o di sapersi relazionare con gli altri, ad esempio).

Un addetto stampa può essere spesso un giornalista anche se non è necessario

Infatti, sono in tanti coloro che diventano addetto stampa che hanno come background culturale degli studi umanistici o magari un percorso di studi in  Scienze della comunicazione, Editoria o Giornalismo. In ogni caso, per diventare addetto stampa si possono seguire anche corsi o master a pagamento oppure formarsi tramite percorsi di tirocinio o di stage direttamente presso case editrici o agenzie di comunicazione.

Una precisazione è che gli addetti stampa della pubblica amministrazione devono essere obbligatoriamente iscritti all’albo dei giornalisti (elenco dei pubblicisti o dei professionisti).




Oltre allo studio le capacità

In ogni caso, oltre allo studio e alla formazione, ecco alcune delle capacità e delle competenze che un
buon addetto stampa deve possedere:

  • doti comunicative e padronanza della lingua;
  • capacità di scrittura e accuratezza in ciò che si scrive avendo cura di controllare sempre le informazioni e i dati dalla fonte ufficiale e di evitare di commettere errori di grammatica o di sintassi;
  • attitudine e capacità relazionale (e quindi attitudine alle relazioni umane);
  • capacità di sintesi nello scrivere comunicati, in modo da andare dritti al punto;
  • chiarezza e capacità di utilizzare lo stesso linguaggio che utilizzerebbe il lettore o il giornalista;
  • conoscenza delle dinamiche e dei ruoli all’interno di un ufficio stampa;
  • flessibilità e capacità di lavorare sotto stress, a ritmi frenetici e praticamente senza avere un orario definito;
  • ottima cultura generale e della conoscenza del mercato.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.