Social media manager, il lavoro perfetto per il 2019


diventare social media manager




Chi lavora a tempo pieno nel settore del social media management spesso e volentieri si è trovato davanti ad un grosso dilemma tutt’altro che facile da risolvere: meglio lavorare come freelance o alle dipendenze di agenzie? Analizzando il tutto, serve tassativamente fare un’attenta analisi per capire al meglio quali sono i contro e pro dell’una e dell’altra scelta. Vedendo online e non solo ci sono anche degli appositi corsi social media manager.

Social media manager nelle agenzie di comunicazione

Nel nostro paese ci sono una miriade di agenzie di comunicazione che hanno come scopo principale quello di accompagnare il cliente nella realizzazione della propria identità digitale. Chi ha avuto modo di lavorarci o ci lavora ogni giorno, in particolar modo se principiante del settore, sa che per ottenere ottimi risultati c’è tanto da imparare.

Nello specifico, coloro che lavorano nel settore del social media management si occupano, sopratutto, di rendere riconoscibile un’azienda sui social, cosi da attirare clienti cercando di instaurare relazioni che possano portare alla conversione. Esistono moltissimi social media manager Roma esperti che potrebbero fare al caso vostro.

Agenzia o freelance? Cosa scegliere?

Tantissime agenzie sono ben strutturate al proprio interno e hanno obiettivi ben precisi. Incontrare uno staff composto solo ed esclusivamente da veri professionisti del settore è di vitale importanza. Una buona campagna social media marketing è fondamentale per arrivare al successo.




Nella maggior parte dei casi, chi tende a lavorare in agenzia ha a disposizione 24 ore su 24 l’esperienza di figure altamente professionali che hanno l’obiettivo di lavorare su campagne mirate.

Passando al freelancer, quest’ultimo ha decisamente più problemi nel portare avanti da solo un lavoro di questo calibro. In diverse occasioni si trova a curare l’aspetto grafico, pubblicitario e in conclusione Social Media Manager e questo, soprattutto per chi è alle prime armi, può essere un lavoro non semplice.

Gli obiettivi principali di una campagna pubblicitaria portata avanti sui tanti social in circolazione possono essere differenti: tutto dipende dalle esigenze che ha un’azienda in un momento determinato della propria politica di sviluppo.

Partendo da queste premesse che abbiamo appena menzionato, esistono dei passi fondamentali che un vero professionista che vuole lavorare come Social Media Manager deve affrontare, ovvero:

  • Formazione e competenze
  • Fare esperienza sul campo (anche in agenzia)
  • Essere creativo. Il più creativo di tutti
  • Mettersi dalla parte dell’utente
  • Non sottovalutare il propri lavoro

Diventare social media manager è possibile, bisogna solo attrezzarsi di pazienza, studiare e prima o
poi risultati arriveranno. Il lavoro perfetto per affrontare al meglio il 2019.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.