Lavoro 2019, ecco i ponti dell’anno: pronti a chiedere le ferie?


Lavoro 2019, ecco i ponti dell’anno: pronti a chiedere le ferie?




Il 2019 è iniziato da poco ma ogni lavoratore già sogna le vacanze: progetta delle gite fuori porta, giornate all’aria aperta, un weekend da turista in qualche capitale europea e così via. Ecco perché saperli in anticipo ci può aiutare proprio per la richiesta ferie al datore di lavoro e per anticipare i… colleghi.

I lavoratori possono essere accontentati perché questo nuovo anno è ricco di ponti e di giorni da poter sfruttare per questi motivi. Un ponte arriva proprio durante le vacanze di Pasqua: prendendo qualche giorno di ferie sarà possibile prolungare il ponte fino al 25 aprile o, addirittura, fino al primo maggio.

Questo è l’elenco delle festività del 2019, partendo appunto da Pasqua:

  • Pasqua 21 aprile, domenica
  • Lunedì dell’Angelo 22 aprile, lunedì
  • Festa della liberazione 25 aprile, giovedì
  • Festa dei lavoratori 1 maggio, mercoledì
  • Festa della Repubblica italiana 2 giugno, domenica
  • Ferragosto 15 agosto, giovedì
  • Giorno dei Santi 1 novembre, venerdì
  • Immacolata concezione 8 dicembre, domenica
  • Natale 25 dicembre, mercoledì
  • Santo Stefano 26 dicembre, giovedì
  • San Silvestre 31 dicembre, martedì
  • Capodanno 1 dicembre 2020, mercoledì

La Festa della Repubblica e l’Immacolata concezione cadono entrambe di domenica e, quindi, si perderanno questi due giorni festivi.

Tuttavia, si potrà recuperare presto, sia durante le vacanze di Pasqua (che cade il 21 aprile) e Pasquetta (22 aprile) che, con il vicino 25 aprile (di giovedì) permetteranno di poter allungare il ponte fino addirittura al primo maggio (che cade di mercoledì), godendo di circa 10 giorni di vacanza.




Un altro ponte lungo si potrà organizzare sotto Ferragosto (che cade di giovedì), assicurando a tutti i lavoratori un bel ponte in uno dei weekend estivi più amati dai lavoratori, per rompere la routine del lavoro.

Passando poi all’autunno con il primo novembre (che cade di venerdì) e da la possibilità anche qui di inserire un altro ponte.

Poi, si salta direttamente a Natale (che cade di mercoledì), seguito da Santo Stefano (il giovedì) per potersi godere un altro weekend all’insegna dello spirito natalizio.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.