Legge 104, come e dove si rinnova


Legge 104, come e dove si rinnova




La Legge 104 prevede dei benefici per i lavoratori dipendenti con disabilità gravi e per i familiari che assistono tali soggetti. Con la Legge 114 del 2014, sono entrate in vigore delle novità che semplificano gli adempimenti sanitari amministrativi che tali soggetti devono mettere in atto come “la proroga degli effetti del verbale rivedibile oltre il termine stabilito per la revisione”.

Infatti, prima del 2014, i benefici della 104 non potevano essere fruiti nel periodo compreso fra la data di scadenza del verbale e il completamento dell’iter sanitario di revisione.

Legge 104, i requisiti e la richiesta

Invece, dopo il 2014, coloro che hanno i requisiti della 104, “conservano tutti i diritti acquisiti in materia di benefici, prestazioni e agevolazioni di qualsiasi natura”.

E’ l’INPS a convocare a visita (nei casi di verbali per i quali sia prevista la rivedibilità) e, a seguito di questa può essere rilasciato:




  • verbale con esito di conferma dello stato di disabilità in situazione di gravità del lavoratore che fruisce dei benefici per se stesso o della persona assistita dal familiare lavoratore, in questo caso la Struttura territoriale rilascerà la comunicazione al datore di lavoro e al lavoratore che non è tenuto a presentare una nuova domanda (a meno che il soggetto non inizi a lavorare per un datore di lavoro diverso da quello indicato nella precedente domanda);
  • esito di mancata conferma dello stato di disabilità in situazione di gravità del lavoratore che fruisce dei benefici per se stesso o della persona assistita dal familiare lavoratore, in questo caso la Struttura territoriale rilascerà la comunicazione in cui si dichiara che cessano gli effetti del provvedimento di autorizzazione, a partire dal giorno successivo alla data di definizione del nuovo verbale.

Se il disabile grave ha ricevuto comunicazione di presentarsi alla visita di revisione e, entro 60 giorni dalla ricezione di questa, non presenta giustificazione dell’assenza, allora le agevolazioni cesseranno a partire dal giorno successivo alla data di assenza alla visita di revisione.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.