Anticipo Naspi, come fare richiesta


anticipo naspi




Una volta appurato che è possibile richiedere la disoccupazione e la liquidazione in un’unica soluzione, sicuramente alternativa molto più utile per coloro che vogliono aprire un’attività con i soldi ricevuti o farne un uso immediato, è però necessario comprendere e spiegare le procedure che, attraverso l’INPS, consentono di poter usufruire di questa alternativa.

Infatti, se abbiamo la certezza di rientrare nei requisiti per poter avanzare tale richiesta, non dobbiamo fare altro che effettuare degli approfondimenti per capire come inoltrare la domanda. In primo luogo bisogna ricordare che gran parte della procedura ruota intorno all’INPS e per questo motivo – e per scegliere la via più comoda – è bene inviare questa richiesta per via telematica.

Anticipo Naspi, come avviare la pratica

In questo caso è possibile sbrigare parte della pratica attraverso il sito ufficiale dell’INPS, ma per farlo è necessario effettuare l’iscrizione ed essere quindi in possesso del proprio codice identificativo, il PIN, da inserire quando richiesto. Da tenere a mente che in alternativa potremo utilizzare la nostra identità digitale, se in passato l’abbiamo attivata.

Se per noi è impossibile procedere in questo senso abbiamo la possibilità di farlo attraverso l’apposito call center dell’INPS oppure avvalendosi di un patronato qualora volessimo svolgere la questione direttamente di persona.




Le tempistiche della richiesta

Attenzione alle tempistiche, perché la domanda di anticipo Naspi va presentata entro 30 giorni
dall’inizio dell’attività autonoma altrimenti non sarà più possibile richiederla in alcun modo. Per quanto
invece riguarda l’ammontare della cifra, sarà il corrispondente delle mensilità Naspi che ancora
dobbiamo percepire, ovviamente in questo caso però sarà una somma spedita, come da richiesta, in
un’unica soluzione.

Infine, bisogna ricordare che il lavoratore non può essere assolutamente assunto come dipendente nel
periodo nel quale gli spetta la Naspi anticipata, altrimenti è previsto che la domanda venga
automaticamente annullata e che di conseguenza sia necessario restituire la liquidazione ricevuta.
Attenzione anche a questo ‘dettaglio’, quindi.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.