Consigli su come trovare lavoro nei prossimi anni


Consigli su come trovare lavoro nei prossimi anni




In America il termine job serach campaign è un termine che viene spesso utilizzato, quasi tutti gli americani per trovare lavoro fanno una sorta di “campagna elettorale”. Ma  vediamo nella nostra realtà dopo la laurea o il diploma come fare per poter mandare i vostri curriculum o le vostre proposte commerciali in giro ed avere delle risposte concrete. Una delle prime cose che bisogna di sicuro imparare e quella di fare network, una parola che sarà sempre più usata nelle professioni del futuro.

Come ampliare la propria rete di contatti

Infatti ancora nel 2018 il lavoro si trova grazie al passaparola, ma non dobbiamo confonderlo con la raccomandazione. Quindi per poter iniziare a lavorare in un settore che ci piace dobbiamo cercare di entrare a far parte di un network di persone che possono essere docenti, opinion leader, manager e ovviamente cercare di attirare la loro attenzione. Oggi in un mondo competitivo come il nostro avere una marcia in più è quello che fa la differenza tra lavorare e non lavorare.

Fare network è alla base

Oggi fare network significa anche allargare le proprie competenze ma anche confrontarsi con altre persone cercando magari di creare qualcosa che prima non c’era. C’è chi suggerisce agli  studenti di pensare a fare network già dal terzo anno frequentazione scolastica. Quindi sia che siamo alle superiori o all’università bisogna mettersi in moto prima del conseguimento del titolo scolastico. Per cercare di entrare in un network non è poi cosi difficile in quanto lo possiamo fare fisicamente partecipando a riunioni aperte o anche online dove troviamo davvero moltissime persone esperte e appassionate in alcuni settori che vogliono mettersi in gioco ed ampliare la loro visione.

Mettiamo caso che vogliate entrare nel mondo dell’informatica anche quando avete finito gli studi e volete iniziare a lavorare. Una delle prime cose che dovreste fare è quella di scoprire gruppi di persone che abbiano i vostri stessi interessi per capire se ci sono possibilità di collaborazioni e di fare squadra. In un mondo che va sempre più verso il libero professionista e il freelance, avere una squadra di professionisti che possa dare servizi e consulenze potrebbe essere una marcia in più per chi ha bisogno di avere persone di fiducia all’interno delle loro aziende.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.