Reddito di cittadinanza: che cos’è?


Reddito di cittadinanza: che cos’è?




Cos’è il reddito di cittadinanza? Per reddito di cittadinanza, si intende una misura di sostegno al reddito che prevede l’erogazione periodica di denaro per chi è residente nel paese in cui viene erogato, questa forma di sostegno economico è cumulabile con il reddito da lavoro detto in altri termini anche chi ha un lavoro può essere ammesso a beneficiare del reddito di cittadinanza, questo perché la ratio del contributo economico è quella di dare un sostegno economico, un aiuto a chi vive in una condizione di deprivazione economica le cui cause possono essere le più disparate, dalla mancanza di un reddito da lavoro o dall’ avere un lavoro il cui corrispettivo economico non è sufficiente a garantire una vita dignitosa .

Reddito di cittadinanza previsto dal movimento cinque stelle: quali sono i requisiti per beneficiarne.

Quello del reddito di cittadinanza è stato uno dei punti principali dell’agenda politica del movimento cinque stelle e del leader dello stesso l’on. Luigi di Maio. I beneficiari della misura economica sono chiamati a sottoscrivere un patto in cui si impegnano a cercare attivamente un lavoro, a rispondere alle eventuali offerte di lavoro proposte dai centri per l’impiego, nonché a prestare un minimo di ore di lavoro gratuito per lo stato, si prevede infatti che come condizione al mantenimento del beneficio economico i beneficiari della misura debbano prestare la propria manodopera in modo gratuito per otto ora settimanali.

Quali sono i casi in cui il reddito di cittadinanza viene meno?

Nel caso in cui il beneficiario di questa misura di sostegno al reddito rinunci per tre volte un’offerta di lavoro pervenuta dai centri per l’impiego egli non avrà più diritto al reddito di cittadinanza.

Il reddito è stato inserito nella manovra 2019 ma attualmente ancora non esiste una data precisa su come e quando richiederlo, da quello che si è appreso sarà operativo entro i primi tre mesi del prossimo anno. La cifra erogata sarà si 780 euro e sarà caricata su un bancomat e chi ne usufruirà dovrà utilizzare questi soldi per formazione e attualizzazione di un progetto lavorativo e inoltre saranno previsti lavori socialmente utili per la comunità stessa.