Come richiedere la maternità al datore di lavoro


Come richiedere la maternità al datore di lavoro




Il contributo maternità è un supporto di fondamentale importanza per tantissime mamme lavoratrici che possono usufruire di un periodo di riposo pre e post parto.

Ovviamente per poterne usufruire la lavoratrice deve produrre la richiesta maternità.
La domanda va inoltrata prima dei due mesi che precedono la data prevista del parto e mai oltre un anno dalla fine del periodo indennizzabile, pena la prescrizione del diritto all’indennità.

Prima dell’inizio del periodo d’indennità di maternità, la lavoratrice deve far pervenire all’Istituto il certificato medico di gravidanza, per il tramite di un medico del servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato, che provvederà all’invio telematico dello stesso.

Ecco come richiedere il congedo

La lavoratrice è tenuta a comunicare la data di nascita del figlio e le relative generalità entro 30 giorni
dal parto.
Si tratta di una serie di operazioni di fondamentale importanza per vedersi riconosciuto il contributo
maternità
.




La richiesta maternità può essere inoltrata online all’INPS attraverso il servizio dedicato.
La domanda prevede la possibilità di allegare copia digitalizzata della documentazione utile a una celere
definizione del procedimento, come provvedimenti di interdizione anticipata/posticipata, autorizzazione
all’ingresso in Italia del minore straniero in adozione o affidamento preadottivo rilasciato dalla
commissione per le adozioni internazionali, attestazione di ingresso in famiglia del minore
adottato/affidato.

La richiesta maternità cartacea deve includere il certificato medico di gravidanza e ogni altra certificazione medico sanitaria richiesta per l’erogazione delle prestazioni economiche per il contributo maternità e può essere presentata in originale alla sede INPS competente, allo sportello o con raccomandata postale in busta chiusa.

Come detto in precedenza bisogna avere cura si svolgere tutti i passaggi sopracitati per vedersi riconosciuta l’indennità di maternità che è un diritto spettante a tutte le neo mamme lavoratrici




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.