Giornalista e partita iva, ecco come funziona


Giornalista e partita iva, ecco come funziona




Diventare giornalista è il sogno di tanti giovani che si affacciano al mondo del lavoro. Si tratta di uno dei mestieri più conosciuti e apprezzati della storia anche se con l’avvento del web il suo fascino è un po’ cambiato.

Ci sono due possibilità per trasformare il giornalismo da passione a professione il primo è quello per divenire professionista e l’altro è il percorso da pubblicista. Per il primo è necessario studiare da giornalista, ovvero dopo aver conseguito una laurea ci si deve iscrivere ai test d’ingresso di una delle diverse scuole di giornalismo presenti sul territorio.

Una volta superato questo primo ostacolo si inizierà un percorso della durata di due anni all’interno della scuola dove si impareranno tutti i segreti del mestiere, facendo anche diverse esperienze sul campo.

Giornalista, il percorso da pubblicista

L’alternativa è quella di seguire il percorso da pubblicista. Questa seconda ipotesi prevede l’iscrizione
all’ordine dei giornalista dopo aver collaborato in maniera continuativa e retribuita con una testata
regolarmente iscritta come testata presso il tribunale.




Si può intraprendere la professione in diversi modi il più comodo e conosciuto sarebbe quello di firmare un contratto con la testata di riferimento. L’ alternativa potremo svolgere la professione di freelance.

In questo modo potremo collaborare con diverse testate, ovviamente è necessario aprire la partita iva giornalista. In questo modo ogni qual volta completeremo un lavoro potremo emettere fattura e ricevere il pagamento richiesto. Ovviamente in base alla quantità delle fatture pagheremo somme differenti di tasse. Per quanto concerne i contributi, invece, i giornalisti non fanno riferimento all’Inps ma al proprio istituto previdenziale ovvero l’Inpg.

Scegliendo quest’ultima ipotesi avremo l’opportunità di lavorare con un numero maggiore di testate, anche se dall’altro lato avremo l’incognita di quanto riusciremo a portare a casa a fine mese.