Colloquio di lavoro tra gli errori più grandi? Dare del tu al recruiter


Colloquio di lavoro tra gli errori più grandi? Dare del tu al recruiter




Durante il colloquio di lavoro il comportamento che si assume è molto importante. Quando, infatti si partecipa ad un colloquio, la cosa ideale è cercare di fare tutte le mosse giuste per attirare l’attenzione della persona che vi sta esaminando e per cercare con questo scopo di ottenere visibilità e perché no, anche l’impiego per cui state facendo il colloquio.

Per dimostrare di essere la persona giusta per un determinato ruolo è bene muoversi con cautela: cosa dire è molto importante in quanto vi darà l’occasione di raggiungere l’obiettivo desiderato e l’impiego che state ricercando. In un colloquio di lavoro l’outfit è fondamentale, così come anche il comportamento da tenere.

Colloquio di lavoro, il comportamento giusto

Nel corso del colloquio di lavoro è importante assumere una serie di comportamenti adeguati alla situazione per attirare l’attenzione del recruiter che ci sta esaminando. In linea generale, il colloquio di lavoro deve essere affrontato con un determinato outfit e mettendo in campo il giusto atteggiamento ovviamente sempre positivo. Prima di decidere cosa dire, pensateci bene e soprattutto, fate attenzione a non assumere posizioni riguardo tematiche particolari ne tanto meno lasciarsi andare a critiche o appoggio a partiti politici perché non possiamo prevedere ne sapere il pensiero di chi sta dall’altra parte.

Nello specifico, il consiglio principale è di non dare mai del tu all’esaminatore, in quanto è opportuno da parte vostra mantenere sempre un distacco e soprattutto garantire professionalità e compostezza. Il tu è possibile darlo soltanto alle persone con cui si ha una determinata confidenza e non è il caso sicuramente del selezionatore.




Nel corso del colloquio di lavoro, oltre all’outfit e al comportamento opportuno, è anche ideale cercare
di trovare subito il modo giusto per relazionarsi alla persona che si ha di fronte. Soltanto riuscendo ad
aprirsi sulle proprie aspirazioni, i propri interessi aggiunti alle proprie competenze, alla fine si riuscirà a
fare colpo e soprattutto ad ottenere l’impiego per cui vi siete candidati. Qualora non ci fossero fin da
subito i primi risultati, cercate di migliorare eventuali errori e continuate nella ricerca.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.