Lavoro: franchising, come aprirne uno di successo


Lavoro: franchising, come aprirne uno di successo




In un periodo dove trovare lavoro risulta complicato, in tanti stanno aprendo attività sui più differenti settori. Ovviamente aprire un negozio da zero prevede un discreto investimento iniziale che non tutti possono permettersi. Proprio per questo è interessante dare uno sguardo al mondo del franchising perché permette di mettersi in proprio con investimenti minimi e soprattutto ricevendo la giusta formazione per poter continuare con il lavoro. Proprio per questo è bene prima di iniziare controllare i franchising di successo per farvi un’idea e soprattutto scoprire come riuscire nella vostra attività imprenditoriale.

Se vi state chiedendo in che modo è possibile aprire un negozio in franchising, sappiate che ci sono una serie di obblighi e di requisiti da mettere in cantiere. Aprire un negozio in franchising dà l’occasione di poter mettersi in proprio e quindi iniziare un lavoro imprenditoriale che potrebbe dare delle ottime soddisfazioni. Chi vuole aprire un franchising in Italia, deve sapere che comunque avrà una serie di obblighi fiscali e costi.

Sarà necessario aprire una partita IVA e poi tutte quelle procedure che sono necessarie per l’avvio di un’attività. L’iter burocratico, grazie alla normativa Bersani, è molto più snello che in passato, in quanto si è avuta l’opportunità di liberalizzare le attività commerciali. Ovviamente, la situazione cambia se si sta aprendo un’attività commerciale in franchising superiore a 250 metri quadri. Perciò la cosa importante è scegliere tra i migliori franchising esistenti sul mercato prima di decidere di mettersi in proprio.

Scegliere il giusto franchising in Italia

Scegliere il giusto franchising in Italia è abbastanza facile perché ci sono tantissime opportunità. Sarà
importante capire quali sono le predisposizioni personali per raggiungere il guadagno insperato e poi
fare molta attenzione ad una serie di fattori. Innanzitutto, dovete verificare gli anni di attività del
franchisor, capire quanti sono gli affiliati e fare anche un’analisi di quella che è la notorietà del marchio.




È bene fare una serie di bilanci del franchisor degli ultimi anni e effettuare una sorta di statistica tutti quelli che sono i punti vendita chiusi. Fate anche molta attenzione a tutte quelle che sono le richieste che solitamente vengono propinate. Innanzitutto, coloro che vogliono aprire un negozio in franchising devono avere capacità imprenditoriali, devono sapere accettare delle limitazioni imposte nell’ambito di un contratto di Franchising per tutelare il marchio e poi, bisogna aver sempre ben chiaro il fatto in mente che sarà pur sempre un’attività indipendente e giuridicamente a sé.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.