Social media manager, da dove si deve iniziare


Social media manager, da dove si deve iniziare




La professione di social media manager è considerata un lavoro del futuro. Questo lavoro social può essere seguito con una serie di competenze particolari che riguardano tutto il mondo del web ed in particolare, social network come Facebook, Twitter e non solo. Chi vuole diventare social media manager deve acquisire una dimestichezza con i social media che possa garantire la messa in campo di una serie di azione e di strategie utili a trasformare gli utenti in rete in potenziali clienti. Inoltre le aziende oggi hanno bisogno dei profili social e hanno bisogno di persone che le sappiamo gestire al meglio, ecco perché questo lavoro è molto gettonato dai giovani.

I primi passi per diventare social media manager

Per diventare social media manager, la cosa importante è quella di acquisire tutte le competenze
necessarie attraverso dei corsi che è possibile eseguire presso istituti autorizzati o presso le regioni
competenti. Inoltre, serve molta dimestichezza e pratica sui social network cercando di essere sempre
aggiornati sulle nuove strategie, i protocolli di sicurezza e di condivisione tipici di questo particolare mondo web. Una volta acquisite le competenze tecniche necessarie, sarà poi fondamentale anche apprendere tutto ciò che c’è da sapere per quanto concerne la redazione di contenuti nella ottica Seo ed una manipolazione delle immagini e di contenuti multimediali che sono quelli in grado di fare la differenza in rete.

Diventare social media manager, i passaggi burocratici

Una volta appresi i segreti della professione, per diventare social media manager bisognerà aprire una
partita IVA come libero professionista che darà l’opportunità di poter fatturare tutti gli incarichi presi d
a aziende, liberi professionisti, personaggio del mondo dello spettacolo che hanno bisogno di accrescere
la loro popolarità sui social media. Sempre di più, infatti, inizia a diventare fondamentale l’acquisizione
di follower e di utenti in rete per acquisire consensi e visibilità sul mondo globale. Questo lavoro social
sarà sempre più imponente: sono sempre di più le aziende legate al mondo della comunicazione che
hanno bisogno di questa figura da inserire nel proprio organico.