Congedo parentale come fare richiesta per astenersi dal lavoro


Congedo parentale come fare richiesta per astenersi dal lavoro




Il congedo parentale consiste nella facoltà dei genitori di astenersi dal lavoro per assistere il loro bambino nei primi anni di vita, in modo tale da garantirgli il giusto apporto affettivo e relazionale. Ma come si ottiene il congedo parentale? Come si fa richiesta? Innanzitutto, bisogna inviare la richiesta prima dell’inizio del periodo di congedo. Si può presentare la domanda online attraverso il sito dell’INPS, utilizzando le apposite sezioni indicate, oppure attraverso contact center (al numero 803 163, gratuito da rete fissa o al numero 06 164 164, da rete mobile) ma anche tramite gli enti di patronato.

Congedo parentale, come si fa richiesta

Per quanto riguarda il funzionamento del congedo parentale, si tenga presente che esso spetta ai genitori naturali, che lavorano ed entro i primi 12 anni di vita del figlio, per un tempo massimo di 10 mesi (prorogabili ad 11, se i genitori possiedono determinati requisiti). Nel caso in cui i genitori siano adottivi o affidatari (ma anche nel caso di parto, adozione o affidamenti plurimi), il congedo parentale spetta nella stessa maniera dei genitori naturali.

Nel periodo di  parentale lo stipendio che spetta a ciascun genitore che ne fa richiesta è,
approssimativamente, del 30 % : in un rapporto lavorativo dove il genitore viene a percepire (in
condizioni normali) uno stipendio di 1000 euro mensili, in condizioni di congedo parentale ne percepirà
circa 300. Ovviamente, questo beneficio sarà erogato se il bambino “accudito” avrà un età inferiore od uguale a 8 anni ed un giorno.

Come si è brevemente accennato sopra, il congedo parentale spetterà per un periodo totale
(sommato tra i due genitori) di 11 mesi. Nel caso in cui il rapporto di lavoro termini all’inizio del
congedo, quest’ultimo decade dalla data stessa di interruzione del rapporto di lavoro. Va ricordato che
la parentale è un diritto del lavoratore e il datore deve accettarla per evitare di infrangere la legge e i
diritti del lavoratore stesso.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.