Curriculum vitae, cosa non deve mai mancare per essere scelti


Curriculum vitae, cosa non deve mai mancare per essere scelti




Curare nel dettaglio il proprio curriculum vitae è di fondamentale importanza per riuscire ad ottenere la visibilità necessaria per convincere il selezionatore. Altro aspetto di primaria importanza è come scrivere il curriculum europeo in maniera professionale e precisa, ma cosa non deve mai mancare nel proprio curriculum vitae?

Curriculum vitae europeo: consigli utili

Il primo consiglio che sentiamo di darvi è quella della scelta del modello di curriculum europeo da utilizzare. Senza dubbio la scelta migliore sarà quella del curriculum Europass.

Si tratta dell’evoluzione del curriculum europeo tradizionale, creato per snellire e migliorare la precedente versione. Facile da compilare e da fruire è strutturato in maniera fluida e basilare, così da rendere più semplice il compito sia del candidato che lo crea che di chi lo deve esaminare.

Le prime informazioni necessarie nel proprio curriculum Europass sono i dati anagrafici insieme a un indirizzo email al quale essere ricontattati.




A seguire non devono assolutamente mancare le esperienze professionali. Per realizzare un curriculum europeo di qualità e scritto in maniera professionale le esperienze lavorative vanno scritte separatamente, iniziando dalla più recente.

Nel nostro curriculum vitae dobbiamo necessariamente inserire la formazione scolastica. Il nostro grado di istruzione, l’istituto che ci ha rilasciato l’attestato e la votazione relativa.

Curriculum interessi: cosa scrivere

Nel nostro curriculum vitae non è sempre necessario scrivere dei nostri interessi. Anche perchè
questo tipo di informazione saranno inserite alla fine e quindi non sempre il nostro recruter le leggerà.

In alcune occasioni, però, completare i curriculum europeo con i propri interessi può rappresentare
un’importante spunto per il selezionatore. Il consiglio, quindi, è quello di parlare dei propri hobby,  se
sono strettamente legati alla posizione occupazionale alla quale ci si è candidati.

Curriculum lingue

Com’è comprensibile l’inserimento nel curriculum delle lingue studiate o conosciute è uno degli
aspetti da curare meglio. In particolare per chi cerca lavoro all’estero il curriculum vitae deve essere
compilato in inglese o magari tradotto nella lingua del paese dove ci si vuole candidare.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.